Discografia

 

INDIETRO NON CI TORNO 2016

L’album esce a dieci anni dalla nascita degli Arangara e dopo tre dischi con il gruppo che ha fondato nel 2005, dunque, ritroviamo un Gianfranco Riccelli in versione solista. Nel cd, anche i testi inediti di Claudio Lolli, Pierangelo Bertoli e Pasquale Tropea, musicati dallo stesso Riccelli e poi i brani firmati a quattro mani con Marcello Barillà, tra cui anche quella che dà il titolo al disco. Marcello Barillà non è un volto nuovo del settore, perchè vanta una cospicua produzione di brani al suo attivo, anche se è la prima volta alla produzione discografica, dopo una serie di apparizioni nei circuiti musicali locali e, comunque, una già cospicua produzione di brani al suo attivo.


GRAZIA IN PUNTA DI PIEDI... - 2013

grazia in punta di piedi

Pubblicato nel gennaio 2013 per L'Alternativa (www.viapaolofabbri43.it), il CD contiene 10 brani (testi anche di Claudio Lolli, Ernesto Bassignano e Gianfranco Manfredi). Supervisionato artisticamente da Juan Carlos 'Flaco' Biondini (storico chitarrista di Francesco Guccini), il disco è prodotto dallo stesso Guccini e nasce da un'idea di Raffaella Zuccari.


TERRA DI MARI - 2010

fronte nuovo cdTERRA DI MARI, il nuovo lavoro degli Arangara, contiene anche testi di Pierangelo BERTOLI, Claudio LOLLI, Carlo LUCARELLI, Mimmo MARTINO e Andrea BUFFA. Oltre che essere un omaggio a questi illustri ospiti il CD, che continua ad avere una chiara demarcazione autorale, prosegue musicalmente quanto iniziato con il precedente progetto dove gli strumenti etnici si mescolano ad una moderna struttura ritmica e dove il 'vernacolo' rimane caratterizzante del viaggio intrapreso.
Presentazione ufficiale l'8 maggio 2010 sul palco di 'Musica nelle Aie'.
Tecnici del suono e mastering: Giovanni Garoia e Andrea Bondi
Direzione artistica: Giovanni Garoia e Andrea Bondi
Registrato in Bologna presso il Centro Musicale PocArt nel marzo 2010.
Grafica e disegno di copertina: Merilia Ciconte
Trascrizione musicale: Enrico Dovico
Promosso da: Musica nelle Aie
Etichetta Discografica: Galletti-Boston

Io vissi un tempo in un paese molto povero...
Ragazzi che non avevano niente altro che i giocattoli della natura: le forme che scoprivano nelle piante, nei fiori, nei frutti...
I nostri tesori erano chiodi, bottoni, ciottoli del fiume, palline di vetro...dopo, fra quante cose ebbi mai, niente fu tanto mio. Se dovunque l'infanzia e l'adolescenza sono la primavera del mondo, in paesi come questi formano la stagione incantata. Qui i ragazzi percorrono gloriosamente le feste e le stagioni. Un campo arato da poco, i germogli di grano accarezzati dal vento, l'ombra delle grandi querce, le siepi di more, gli ulivi, i fichi d'India, gli ARANCETI, il canto delle cicale,il suono del mare, le lucciole nella notte quieta, le masserie, le povere case e le persone del borgo.
Tutto sentivo che mi apparteneva e che era dentro di me.


ARANGARA - 2008

home20page20arangara